Atri Sport

AD10S

Simone Bonfiglio scrive della scomparsa del "Poeta veggente per eccellenza del Mondo del Calcio" Diego Armando Maradona

25.11.2020 21:57

"Il Poeta si fa veggente ... " così iniziava uno scritto del poeta maledetto Arthur Rimbaud. E tu eri uno di essi. Il poeta veggente per eccellenza nel mondo del calcio. Colui che era nato per essere il profeta di questo sport. Genio e sregolatezza. Ma in fondo cos'è il genio senza la sregolatezza? Nulla. Il destino ha voluto che te ne andassi lo stesso giorno in cui era morto un altro poeta maledetto del pallone, George Best. E ancor più beffardo quando ha deciso di farti partire nell'esatto anniversario della morte di un tuo grande amico, Fidel Castro.

I geni non sono fatti per durare. Devi essere bravo ad ammirarli per quel poco tempo in cui sono in vita. Quella stessa vita che ti ha fatto toccare i massimi vertici calcistici e che tu strapazzavi ogni volta che uscivi dal rettangolo di gioco. 

Oggi è un giorno più triste per tutti. Per chi ti ha visto giocare, per chi ti ha conosciuto tramite le immagini.

Non poteva essere che il 2020 a portarti via. Un maledetto anno che sembra non voler finire più.

Oggi Dio si riprende la sua Mano. Oggi Dio si riprende il suo piede sinistro.

 

Triplice fischio.

 

Si svuotano gli spalti.

 

Non festeggia nessuno però questa volta

 

Stavolta abbiamo perso un po’ tutti. Abbiamo perso Genio e Sregolatezza… AD10S

 

Simone Bonfiglio

Palermo beffato al 94'
Serie D, ecco il nuovo protocollo sanitario