Basket

A2, Orlandina a Mantova la terza sconfitta

Niente da fare per i messinesi che nella prima trasferta stagionale sono stati sconfitti a Mantova, malgrado i 24 punti di Jordan Floyd. Lombardi invece alla prima affermazione in questa stagione.

11.12.2020 12:08

Negativa anche la prima trasferta dell’Orlandina a cui non bastano i 24 punti di Jordan Floyd per battere Mantova: 81-70. I padroni di casa sono riusciti dopo 3’ dell’ultimo parziale a tracciare il solco, sotto i colpi di Ferrara e James i lombardi si sono portati sul +10 e non c’è stata più partita. Mantova alla prima vittoria stagionale.

Brutte percentuali dall’arco per i biancoazzurri, che non replicano la prestazione, in termini di percentuali al tiro, offerta contro Udine. 4/23 da tre punti per i paladini, ma il solo Floyd tira con un ottimo 3/6. L’altra tripla è ad appannaggio di Gay. Da segnalare anche un problema per Simone Bellan, uscito nel terzo periodo per un infortunio al polso. Le sue condizioni saranno valutate nella giornata di domani.

Oltre ai 24 punti di Floyd ci sono 14 punti e 7 rimbalzi per Fall, 13 e 6 per Johnson, 9 per Taflaj e 7 per Gay. I biancoazzurri torneranno in campo già sabato alle ore 15.30 contro Bergamo, per la seconda trasferta in due giorni.

Caoch Marco Sodini: “Siamo una squadra che ha bisogno di fare esperienza. C’era ovviamente l’incognita per la prima trasferta vera, che ha fatto sì che i ragazzi non fossero capaci di correre e proporre la pallacanestro che intendiamo proporre. Specialmente nel primo tempo non siamo mai stati capaci di essere intensi né offensivamente, né difensivamente. Abbiamo giocato pochissimo in campo aperto e ci siamo fatti imbrigliare da Mantova che è stata brava a chiudere gli spazi e noi poco capaci ad aprirli”.

 

Sant'Agata ecco Davide Monteleone, difensore centrale ex Palermo
Ciao Pablito... Simone Bonfiglio scrive di Paolo Rossi