Serie D

Serie D, in campo il 3 o il 4 luglio. Forse!

La LND non si è ancora pronunciata. Per stabilire le date dei recuperi bisognerà avere l'ok dall'Asp di Ragusa. Intanto è stata chiesta alla FIGC la deroga per la chiusura della stagione

Salvatore Pintaudi
23.06.2021 10:24

La LND è al lavoro per districare la matassa. E qua solo di “matassa” si può parlare, poiché i guai che sta vivendo il girone I della Serie D, sono di non facile soluzione.

Al Marina di Ragusa i positivi per Covid-19 hanno di fatto bloccato a due giornate dal traguardo, la stagione regolare e di fatto, rimandato a data da destinarsi, la promozione in C e le retrocessioni in Eccellenza. Il Dipartimento Interregionale è stato costretto a bloccare tutto e ad oggi, non può ovviamente pronunciarsi sul ritorno in campo. Tutto dipende da come e da quando, la situazione si risolverà in terra Iblea. Intanto però si è innescata la “matassa”.

Per la FIGC, la stagione sportiva finisce con il mese di giugno, pertanto la LND è stata costretta a chiedere al superiore organo federale, la deroga per scendere in campo e per “trattenere” i giocatori delle squadre interessate: tesseramenti, assicurazioni e tanto altro ancora. Orbene, la FIGC non ha ancora risposto, anche perché nel contempo, c’è la Lega di C da interpellare. Il 28 giugno scadono infatti i termini per le iscrizioni alla terza serie professionistica italiana.

Bene, sistemando la burocrazia (e non sarà facile…), il Dipartimento dovrà attendere l’ok dall’Asp di Ragusa, per poi stabilire le date dei recuperi. Essendo l’esito dei tamponi molecolari consegnato al Ragusa giorno 20 giugno, appare difficile che mercoledì 30 si possa scendere in campo (devono tassativamente passare 10 giorni, per avere nuovi esami). A questo punto, se tutto dovesse andare liscio (???), la prima data utile, per il primo turno dei recuperi, potrebbe essere tra sabato 3 e domenica 4 luglio. I play off (inutili), potrebbero scattare dal 10 luglio.

  

Igea, una pizza per parlare della nuova stagione
Eccellenza, domani la Supercoppa siciliana