Basket

Altro derby per Torrenova, domenica al PalaTorre c'è Ragusa

La formazione di coach Condello, reduce da 2 vittorie nelle ultime 3 partite, ospiterà però la Virtus Kleb Ragusa, squadra in testa alla classifica del campionato assieme a Crema, Bernareggio, Bologna e Agrigento.

Redazione
15.01.2021 18:58

Torna in campo domenica la Fidelia Torrenova, che dopo la sconfitta ad Agrigento vuole ritrovare la vittoria
tra le mura amiche. La formazione di coach Condello, reduce da 2 vittorie nelle ultime 3 partite, ospiterà però la Virtus Kleb Ragusa, squadra in testa alla classifica del campionato assieme a Crema, Bernareggio, Bologna e Agrigento. Non sarà quindi un match semplice da affrontare, ma la Cestistica ha dimostrato di potersela giocare con tutte.

A presentare la sfida è Luca Bolletta, ala della Fidelia: «Ragusa sta facendo vedere buone cose in questo
campionato, è una squadra molto atletica che basa molto il suo gioco sull’intensità difensiva e sarà
importante essere reattivi e bravi nelle scelte. Inoltre è un derby, e queste sono partite speciali: dovremo
mettere in campo tutte le nostre energie fisiche e mentali, soprattutto giocando con una squadra che ha più
punti di noi in classifica. Siamo reduce da due vittorie nelle ultime tre partite e vincere da sempre
consapevolezza nei propri mezzi, soprattutto poi se arrivano con squadre attrezzate come Sangiorgiese e
Crema: stiamo imparando a conoscere le nostre forze e i nostri limiti, sui quali dobbiamo ancora lavorare e
migliorare. Sicuramente le due vittorie ci hanno dato morale, ma penso che per quello che abbiamo
dimostrato qualche punto in più l’avremmo meritato». Con 7.1 punti e 4.3 rimbalzi di media, Bolletta si sta dimostrando un “uomo squadra” importantissimo: «Mi trovo veramente bene qui a Torrenova, non pensavo che una realtà così piccola avrebbe comunque avuto un rapporto così forte con la città, vedo molta passione. Lo staff e la società fanno sempre in modo a creare un ambiente più familiare possibile, e per un giocatore ovviamente tutto ciò è un input per fare sempre il meglio e ricambiare la riconoscenza e la dedizione con cui lavora. Vengo da una realtà vicina, Patti, in cui avrei desiderato avere tutto quello che sto trovando a Torrenova, ma purtroppo per vari motivi nel tempo è andato tutto perso».

Sant'Agata - Dattilo arbitra Cappai di Cagliari
Alma Patti domenica il recupero a Cittanova Marche