Eccellenza gir. B

Barresi, Igea 1946: senza pubblico non scendiamo in campo

Il presidente Igeano intervenuto alla trasmissione "A Bordo Campo", oltre a esprimere il suo pensiero sulla situazione attuale ha dichiarato: "pronti a ritirare la squadra nel caso volessero imporci una data"

17.11.2020 18:30

Stefano Barresi presidente dell’Asd Igea 1946, intervenuto alla trasmissione di Radio Doc “A Bordo Campo”, sul proseguo della stagione è stato chiaro ed inequivocabile: “senza pubblico non scenderemo più in campo. Non accetteremo imposizioni dall’alto: se costretti ritireremo la squadra”.

Uomo serio e pacato, Barresi ha più volte precisato il suo punto di vista sul futuro della stagione calcistica siciliana: “Sento dire che il calcio deve ripartire. Sinceramente penso che chi afferma una cosa del genere, abiti su Marte non sulla Terra, ancora più grave se a dirlo è un dirigente federale. In queste condizioni non si può ritornare a giocare! La stagione non doveva iniziare, nessuno ci ha interpellato, per la ripresa ci vogliono certezze ovvero: condizioni sanitarie di sicurezza per gli atleti, poichè come dirigenti non ci prenderemo nessuna responsabilità, indispensabile, inoltre, il ritorno del pubblico sugli spalti”.

In chiusura di intervista il presidente dell’Igea 1946, lancia una proposta: “ricominciamo ad agosto 2021, ripartendo da dove ci siamo fermati. Ho sentito gli altri presidenti del girone B di Eccellenza, in 12 la pensiamo allo stesso modo. Non vogliamo più farci prendere in giro quindi sia chiaro: senza pubblico non iniziamo”.

foto Asd Igea 1946

Alma Patti, Rosa Cupido miglior realizzatrice della giornata
Serie B, per Torrenova divieto di trasferta